Piazza del Municipio, 5, 05017 Monteleone D'orvieto (TR)     |     comune.monteleonedorvieto@postacert.umbria.it     |     0763 834021
  • lang0

Corteo Storico e Corsa del Carro

Corteo Storico e Corsa del Carro

CORTEO STORICO E CORSA DEL CARRO

Il 16 Agosto si tiene ogni anno il Corteo Storico di Monteleone d'Orvieto, una rievocazione storica in costume medievale che si ispira alla divisione esistente nel Castello dal 1300 al 1400, tra i Conti di Montemarte, guelfi molto legati ai Monaldeschi di Orvieto, e i Conti di Marsciano, anche conosciuti come Bulgarelli o Conti di Parrano. Alla sfilata, ideata e realizzata per la prima volta nel 1981 prendendo come riferimento lo Statuto del Castello del 1407, partecipano più di 400 figuranti che ricreano gli usi e i costumi dell'epoca. Apre il Corteo Storico l'Amministrazione Comunale, alla quale seguono i membri delle Nobili Casate di Montemarte e Marsciano.

A reggere le fila della manifestazione vi è l'Ente Corteo Storico “Castrum Montis Leonis”, chiamato a controllare la veridicità storica e la qualità del corteo e a giudicare le controversie riguardanti il Palio, noto come “Corsa del Carro”.

Al termine della sfilata, che inizia all'interno del centro storico e culmina al “Campo delli Giochi”, ovvero il campo sportivo di Monteleone, si tiene una corsa con il tradizionale carro agricolo che vede 6 contradaioli delle due rispettive Casate contendersi il Palio in un'avvincente corsa all'ultimo secondo.

L'affascinante storia del Palio del Carro ebbe inizio nel 1981, quando ancora esistevano quattro rioni: il Torrione, la Porta, il Borgo e San Rocco. Continuò fino al 1996, anno in cui si decise di trasformare il Palio in una disfida a cavallo in cui i quattro cavalieri delle due Nobili Casate dei Conti di Marsciano e Montemarte si contendessero la vittoria della “Giostra del Giglio”.

Dal 1997 la sfida consisteva quindi in una corsa a cavallo da una linea di partenza comune, “la mossa”, per prendere uno dei due drappi posti a 2,80 m di altezza e depositarlo per primi in uno dei due cesti posizionati a 20 metri dalla linea dello strappo. La gara era suddivisa in manche, delle quali risulta vincitore e poteva accedere alla finale il cavaliere che per primo apponeva per due volte consecutive il drappo all'interno del cesto. La finale era la prova decisiva per aggiudicarsi il Palio e il trofeo individuale, ovvero il “Paliotto”.

La Giostra del Giglio era una corsa molto entusiasmante, seppure pericolosa per cavalieri e cavalli, che avevano spazio di manovra estremamente ridotti per la velocità raggiunta in gara. Nel 2018, per volontà unanime dell'Ente promotore – l'Associazione Turistica Pro Loco di Monteleone – e dei due Casati contendenti, si è tornati alla tanto amata Corda del Carro, la competizione più autentica e sentita del paese.

Le Nobili Casate dei Conti di Marsciano e Montemarte appartenevano infatti a un tipo di aristocrazia rurale, la cui fonte principale di ricchezza era legata ai possedimenti terrieri nel contado orvietano. E quale strumento agricolo rappresenta al meglio e fin dall'antichità le scene di vita contadina, se non il carro? Rimasto immutato nel tempo e ampiamente usato in tutte le campagne del territorio, il carro era inoltre prodotto a Monteleone d'Orvieto da alcune fiorenti botteghe artigiane di carrai e falegnami, rimaste attive fino agli anni Sessanta del Novecento. Il 16 Agosto è per tutta la popolazione una giornata speciale, carica di orgoglio, passione, emozione e competizione. Le due Casate vivono i giorni che precedono la contesa con molta intensità, fervore e spirito goliardico che si manifesta soprattutto in Piazza Bilancini in occasione del “ Lancio della Sfida”: l'evento di apertura del Corteo Storico e Corsa del Carro nel quale gli Araldi delle Casate dei Nobili Conti di Montemarte e dei Conti di Marsciano si lanciano singolar tenzone per la conquista del Palio.

La competizione tra le due Casate richiama le lotte per la supremazia e il governo del Castello di Monteleone, trasformando la contesa a volte cruenta in un'avvincente corsa contro il tempo, che non solo coinvolge e anima i figuranti, ma attira anche numerosi turisti, affascinati dalla bellezza dei costumi e dalla magia della Corsa del Carro.

Per rimanere aggiornati sulle date dell'evento:

info@prolocomonteleonediorvieto.it; www.prolocomonteleonediorvieto.org; Pagine Facebook: Nobile Casato dei Conti di Montemarte (@CasatoMontemarte) e Casato Conti di Marsciano (@CasatoContidiMarsciano)

Non è presente nessuna nuova news.

ultimo aggiornamento di Giovedì 09 Luglio 2020 14:06
Valuta la pagina - stampa